Esistono dei fiori considerati portafortuna? I fiori hanno un loro linguaggio, in base al quale essi rappresentano un segno piuttosto che un altro. Affermare che i fiori portino fortuna ovviamente è eccessivo ma credere che tali elementi naturali siano in grado di veicolare energie positive invece non è affatto fuori luogo. Anzi, la natura in sé emana la capacità di placare gli animi e lo stress, essa è sicuramente un antidepressivo ed avere fiori o piante in casa è sempre un toccasana per lo spirito e la mente. Per averli, basta chiamare per una spedizione fiori online, direttamente a domiclio.

Quali sono i fiori considerati di buon auspicio
Si può dire infatti che esistano dei fiori che sono considerati di buon auspicio. A partire dal famoso quadrifoglio, vi sono anche altre piante che vengono associate a qualcosa di positivo che presto possa accadere. Un augurio si può fare regalando un rametto di vischio, tipico del periodo natalizio. Oppure il ciclamino, capace di ravvivare i balconi con tante tonalità vivaci, è considerato di buon auspicio. Quando si vuole donare invece l’energia positiva verso qualcosa che possa accadere ad un’altra persona, allora si possono regalare le margherite. Esse sono il simbolo della speranza, della fede che si possa avverare un desiderio.

Altri fiori considerati portafortuna
In Cina, i fiori di ciliegio sono considerati dei portafortuna. Per fare un regalo ad una donna, le azalee sono perfette, perché simboleggiano la fortuna ma anche la femminilità. In Asia, l’Iris è considerato un vero e proprio talismano, regalare un fiori di iris significa poter donare la speranza e il coraggio per affrontare la vita e il futuro. Le primule invece, che segnano il passaggio tra l’inverno e la primavera, segnano l’augurio per un nuovo inizio quindi sono la scelta giusta per fare un regalo a qualcuno che entra in una nuova casa, oppure che ha realizzato un piccolo sogno, che inizia un nuovo percorso di vita.

Comments

Leave a Reply